Operatore olistico | Insegnante yoga

Migliorare la qualità della vita

Migliorare la qualità della vita

In questa settimana, vorrei parlarvi di una ricetta particolare.

Avete mai sentito, frasi di questo genere:

"ho mangiato un pane buonissimo sembra fatto in casa o meglio ancora, fatto con amore?"

In  queste frasi, si racchiude tutta una storia che è la vita di ogniuno di noi. Oggi, non parleremo di ricette nello specifico, ma parleremo di qualcosa di più, di cosa sarebbe meglio fare per poter vivere meglio o prima di iniziare una qualsiasi azione, che sia la preparazione di un pane fatto in casa, o una qualsiasi altra ricetta, o semplicemente un disegno , la scrittura di una lettera alla nostra amata/o, il giardinaggio, il colloquio per un nuovo lavoro, ecc...per quanto riguarda il pane fatto in casa, vi posso indirizzare a due ottimi link che trattano questo:

http://www.nonsprecare.it/il-pane-fatto-in-casa

http://vivalafocaccia.com

Come dicevo prima, in ogni cosa che noi facciamo, se ci mettiamo un certo tipo di energia, io la chiamo energia buona o energia legata al cuore, tutto  riesce a meraviglia ed avvengono dei piccoli, grandi miracoli.
Prima di tutto, troviamo del tempo per noi, sono sufficienti 15 minuti, nel quale siamo in un ambiente tranquillo possibilmente pulito, indisturbato da persone ecc.. e se desideriamo con un sottofondo musicale soft.
Ci sediamo in una posizione comoda, in una sedia se non ce la facciamo a stare sopra un tappetino, con le gambe incrociate (Sukasana in Sanskrito, viene chiamata posizione facile ), la schiena diritta, le spalle rilassate, petto ben aperto, collo diritto , mento leggermente inclinato verso il petto, viso rilassato, chiudiamo gli occhi e semplicemente respiriamo, cerchiamo di avere un sorriso interno che
traspare in tutto il corpo e sul viso.
Cerchiamo di lasciare andare ogni pensiero della giornata presente o passata che sia, non aggrappiamoci a un qualsiasi pensiero,  lasciamolo andare, siamo
semplicemente qui e ora con il nostro respiro.
Ora portiamo un atteggiamento positivo dentro di noi, (in che modo riuscire a fare ciò?) semplicemente sorridendo senza alcun motivo specifico, cerchiamo di mantenere questo sorriso per tutto il tempo in cui siamo in questa posizione.
Portiamo entrambe  le mani sul cuore e ringraziamo noi stessi semplicemente di essere qui e ora con la nostra forza vitale, (Prana o energia vitale), facciamo dei profondi respiri ancora per alcuni minuti, poi lentamente apriamo gli occhi e siamo pronti per svolgere qualsiasi attività, (provate dopo questo esercizio a fare il pane fatto in casa o una qualsiasi altra pietanza fatta da voi e dopo di che invitate i
vostri amici a mangiare e vedrete cosa succede).
Ho una brevissima storia da raccontarvi, inerente all'energia, alcuni anni fa, avevo un carissimo amico faceva il panettiere presso un grande forno e aveva anche l’hobby del giardinaggio.
Aveva talmente tanta energia positiva, sempre sorridente ed ottimista che i suoi fiori diventavano  grandissimi senza concime, erano il doppio di quelli dei vicini, le foglie di basilico erano talmente grandi quasi quanto un palmo di una mano, ricordo benissimo quando mi invitavano a pranzo, una foglia era sufficiente per essere utilizzata nei vari modi e il pane che produceva aveva un profumo incredibilmente buono e saporito e tutti volevano acquistare il suo pane.

Che significato ha tutto questo ?

Semplice, ci sono degli ingredienti nella vita che per stare bene con noi stessi e con gli altri, sono fondamentali.

Lui li conosceva già e decise di vivere la sua vita con cuore puro, atteggiamento positivo, sorriso stampato, senza giudizio, pensieri elevati.

Che ne dite proviamo anche noi a sperimentare questo?

Molto bello e significativo anche il film Chocolat (http://it.wikipedia.org/wiki/Chocolat_ (film_2000)), dove spiega molto bene i diversi tipi di energia che le persone possono avere quando producono qualcosa, ma ricordate ho spiegato all'inizio e alla fine e lo sottolineo con questa storia che ho appena detto: ATTEGGIAMENTO POSITIVO E CUORE PURO.

Lestani Lauro

Mimosa Pudica , la pianta sensibile al tatto .